Print

Posted in:

YouTuber. La professione che non c’era

 

chi-sono-che-fanno-youtuber-youtube-video-canale

Con l’arrivo della rete e della tecnologia sempre più sofisticata è nato un nuovo lavoro: lo You Tuber. Nel 2005, tre ragazzi (Chad Hurley, Steve Chen e Jawed Karim) decidono di licenziarsi dai Paypal per far nascere la loro nuova azienda, You Tube. Gli inizi non sono felici, come sempre d’altronde. L’idea è buona e con un pò di contatti riescono a far crescere l’azienda. Così nasce l’opportunità per chiunque di crearsi un canale televisivo su questa piattaforma e tradurlo in economia. Vediamo cosa occorre per diventare uno You Tuber. Il materiale di base: PC e strumenti tecnologici vari. Nasce tutto da una buona idea. Impegnarsi per creare un personaggio carismatico ed originale. Molti non creano personaggi ma ci mettono la loro stessa faccia. Scegliete un settore di vostro interesse, o competenza. L’idea può essere culturale, giornalistica, umoristica ecc. Andate ad investigare cosa già è stato fatto in quel contesto e quante visualizzazioni riceve. Chiedetevi se siete in grado di fare meglio. Indirizzate i contenuti ad un pubblico, inizialmente di parenti ed amici per vedere se l’idea funziona. Un po’ di sperimentazione non fa certo male. Non guasta. In genere se partite bene il passaparola farà il resto. Inizialmente non scoraggiatevi, serve stare sul pezzo. Il lavoro quotidiano pagherà. A proposito, come guadagnare? Occorre iscriversi ad un programma partner. Il quale monetizzerà le visualizzazioni.  Prima e durante i vostri video verranno caricate delle pubblicità. Altra domanda, quanto si guadagna? A seconda del numero di visualizzazioni, i numeri devono essere importanti.                Buon lavoro, perciò, a chi decide di percorrere la propria attività con uno dei nuovi strumenti di questo Millennio. Cioè, con YouTube!

Claudio Barattucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.