Print

Posted in:

La Via del Cerchio

 

 “E’ chiaro che la via per guarire la società dalla sua violenza e dalla mancanza di amore è quella di sostituire la piramide di dominio con il cerchio dell’uguaglianza e del rispetto” . Manitonquat – Medicine Story. Queste sono le parole di Manitonquat, uomo che racconta Storie di Medicina, il più anziano della tribù degli Assonet – Wampanoag del Massachussetts; con la sua compagna  Ellika Linden, che vive con lui da oltre 25 anni e che con lui condivide visione e impegno sociale, porta nel mondo La Via Del Cerchio.  Il loro impegno è quello di portare nel mondo la conoscenza dell’antica tradizione del Cerchio, anche attraverso l’uso del moderno Co-counseling, creando nuove comunità basate sugli antichi insegnamenti. Il cerchio ci permette di essere accolti tutti allo stesso modo, senza che nessuno prevalga o venga escluso ritrovando la dimensione umana, ritrovarsi in cerchio vuol dire celebrare la vita. Possono partecipare tutti, adulti e bambini. Attraverso il Cerchio Manitonquat ci dimostra che possiamo ritrovare l’equilibrio dentro di noi, con gli altri, con la Madre Terra e con tutto il Creato. Nel Cerchio l’ascolto è condiviso, nessuno giudica nessuno, si parla e si ascolta a turno e il tempo è scandito dal talking stick, il bastone della parola, chi tiene il bastone in mano può essere ascoltato per un tempo uguale per tutti i partecipanti, a volte chi ha il bastone non sente il bisogno di parlare, bisogna comunque rispettare il suo momento di silenzio. Un’esperienza quella del Cerchio che arricchisce i partecipanti, ci permette di migliorare le relazioni con le persone che amiamo.

download
Nella foto sopra: Manitonquat e Ellica

                                                                                                                                                                                   Tiziana Gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.