Print

Posted in:

Isole Baleari. Ibiza. Quante chiese bianche e che movida…

image

image

Splendide spiagge e esasperata vita notturna a parte, Ibiza regala un ingente patrimonio storico. L’isola ha preservato intatte alcune delle particolari chiese bianche costruite tra il XIV e XVIII secolo, come fortezze per proteggere la popolazione dagli attacchi dei pirati. L’architettura semplice della facciata si combina con elementi simili a quelli dei castelli fortificati e sono tutte edificate a strapiombo sul mare. Sicuramente per controllare e dominare meglio il territorio. Esplorando l’isola si possono ammirare le antiche chiese di Sant Antoni e Sant Miquel de Balanzat, la chiesa di Sant Rafael, quella di Santa Eulària a picco sul mare e la chiesa di Es Cubells ai margini della scogliera. Resa nota come l’Isola Bianca, Ibiza è il posto perfetto anche per gli amanti dello sport. Il 28 ottobre torna l’imperdibile appuntamento con Ibiza Trail Marathon, la gara che parte da Sant Antoni de Portmany e percorre l’isola tra panorami suggestivi e una ricca vegetazione con il Light Trail da 10 km, il Trail medio da 21 km e il Marathon Trail da 42 km.

image

Dal 15 ottobre fino a dicembre si svolge Ibiza Sabors, un omaggio ai piatti tradizionali con menù a prezzo fisso nei diversi ristoranti dell’isola. Ibiza offre di tutto. Dalla vita frenetica di notte, al buon cibo, allo sport e… una grande vegetazione. Oltre, alle sue bianche  e  romantiche chiesette!

Giuliano Regiroli 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *