Print

Posted in:

Investire in materie prime (in maniera vincente)

ertyuiopè+

COSA SONO LE MATERIE PRIME?

sdfghjk

Oro, argento, palladio ma anche petrolio, gas naturale, grano e cacao. Queste, elencate senza ordine alcuno, sono tra le centinaia di materie prime più note, sulle quali è possibile investire. Per essere più precisi con il termine materie prime si racchiudono tutti quei materiali propedeutici alla fabbricazione di altri. 

Riordinando le materie prime menzionate in precedenza, si possono effettivamente elencare le principali seguendo due categorie: 

  • Materie prime dure (hard commodities, in inglese) 
  • Materie prime morbide (soft commodities, in inglese) 

Le “hard commodities” sono in genere risorse naturali che devono essere minate o estratte come ad esempio l’oro ed il petrolio. Le “Soft commodities”, invece, sono prodotti agricoli o d’allevamento tra i quali possiamo racchiudere mais, grano, caffè, zucchero, soia, maiale etc. 

COME È POSSIBILE INVESTIRE IN MATERIE PRIME? 

vbhjlòà

Le materie prime dunque sono centinaia ed il loro prezzo è regolato principalmente dalla domanda e l’offerta, in funzione della stagionalità delle stesse e dal dollaro. Quindi come è possibile investire su di esse facendo trading comodamente da qualsiasi parte del mondo operando sul mercato delle materie prime? Ci servirá sicuramente un broker, ovvero un intermediario che ci permetta di aprire delle posizioni sulle più svariate “hard” e “soft commodities” in maniera tale da sfruttarne le variazioni di prezzo andando a trarne un profitto.  Il broker IC MARKETS, è sicuramente un intermediario tra i piú validi per operare sul mercato delle materie prime. Questo poiché ci permette di aprire rapidamente un conto con solamente qualche centinaia di euro ed essere subito operativi su oltre 50 coppie di materie prime tramite l’avvalersi della compravendita di diversi strumenti finanziari con spread bassissimi, (lo spread nella compravendita di strumenti finanziari è la differenza tra la domanda e l’offerta. Possiamo anche più semplicemente definirlo come il compenso che ottiene il broker eseguendo l’ordine facendo da “Market-Maker”. Questo compenso è a scapito di chi investe aprendo l’ordine e varia di broker in broker. La scelta di un broker avente uno spread basso quindi risulta estremamente favorevole per un’operatività sui mercati, specialmente di breve termine, ndr.). 

INVESTIRE IN MANIERA VINCENTE 

sdfghjklò

Quindi per investire sul mercato delle materie prime in maniera vincente è sufficiente comprare una materia prima ed aspettare che il prezzo cresca per poi rivenderla? Potrebbe essere una via, la piú classica e banale ma per investire in maniera VINCENTE c’è un modo per guadagnare sia che il prezzo del sottostante si apprezzi o si deprezzi.  Il metodo per trarre profitto sia dell’apprezzamento di una materia prima che dal suo deprezzamento è operando tramite un preciso strumento finanziario che il nostro broker ICMARKETS ci mette a disposizione. Si tratta di investire ed aprire posizioni tramite l’utilizzo dei CFD. (CFD, dall’inglese contract for difference. In italiano contratto per differenza. É un contratto tra due parti che accettano di scambiare la differenza  nel valore di un titolo, strumento finanziario o altro asset tra il momento in cui viene aperto il CFD e il momento in cui viene chiuso, ndr.).

QUALI SONO I VANTAGGI DI OPERARE CON I CFD? 

dfj

I CFD sono uno strumento finanziario fortemente in ascesa ormai da qualche anno a questa parte. Gran parte del merito della sua crescente fama è dovuto al fatto che i contratti per differenza sono uno strumento molto semplice e versatile che nasconde in esso molteplici vantaggi. 

Per l’investitore i vantaggi sono svariati e sicuramente degni di nota. 

Andiamo quindi a prendere visione dei principali vantaggi del CFD: 

  • É un contratto emesso dal broker che ci permette di operare sul mercato, dunque essendo un prodotto del broker stesso non presenta costi di gestione come ad esempio potrebbe presentarne un pacchetto azionario. Ció ci permette di operare solitamente a zero commissioni di apertura e chiusura degli ordini andando a pagare al broker solo lo spread. 
  • Ci permette di aprire ordini posizionandosi sia con una visione Long, ovvero rialzista e ci da la possibilità soprattutto di potersi posizionare Short, quindi andando a vendere allo scoperto qualora avessimo una visione ribassista. Possiamo dunque operare traendo profitti da qualunque direzione il prezzo voglia prendere. 
  • È un contratto levereggiato che ci permette di operare in marginazione andando ad aprire una posizione ben più grande del nostro capitale depositato sul broker congelando solo una piccola parte di quest’ultimo per immettere un ordine. ESEMPIO: Capitale depositato: 200€. Valore della posizione da aprire 1000€. Se la leva prescelta è di 1:10 siamo in grado di aprire la posizione congelando soltanto 100€ del nostro capitale. Il capitale congelato è detto margine. Operando in questo modo nel caso in cui la posizione vada a nostro favore di un punto percentuale il nostro guadagno sará di 10€, un punto percentuale rispetto al valore complessivo della nostra posizione complessiva da 1000€ ma ben  dieci punti percentuali rispetto al capitale di 100€ da noi impiegato. Operando in marginazione con i CFD possiamo avere guadagni esponenziali ma anche perdite di altrettanto valore. Le perdite tuttavia possono essere arginare con una buona gestione del rischio.
  • Essendo il CFD un contratto levereggiato ci permette una gestione efficiente del capitale da noi depositato poiché non è necessario impiegarlo totalmente per aprire delle posizioni come abbiamo visto in precedenza. 

QUALI STRATEGIE SI POSSONO ADOTTARE CON I CFD? 

dfghjkolp

Nella foto, in alto: trading di materie prime

Di strategie da adottare sul mercato delle materie prime ce ne sarebbero davvero un’infinità, tuttavia una delle migliori strategie che utilizza la potenza dei CFD di posizionarsi sia al rialzo che al ribasso è la strategia denominata in inglese “Spread Trading o Pair Trading”. Essa consiste in individuare una coppia di materie prime appartenenti ad uno stesso settore e che si muova prevalentemente nella stessa direzione in assenza di notizie catalizzatrici. Un esempio dell’ultimo periodo potrebbe essere l’accoppiata Oro/Dollaro americano (XAU/USD) ed Argento/Dollaro americano (XAG/USD). Questa coppia nell’ultimo periodo si è mossa prevalentemente al rialzo, ciò sta a significare un forte apprezzamento dei metalli preziosi in questi mesi. Seguendo il ragionamento che uno dei due titoli in questo settore sovraperformi e andandoci a posizionare al rialzo sul titolo secondo noi più forte e al ribasso su quello più debole, la differenza dei rendimenti delle due nostre posizioni è quello che si definisce guadagno operando in spread trading, ovviamente andremo in profitto a patto che un titolo sovraperformi poiché guadagneremo dalla differenze tra la nostra posizione teoricamente in profitto e quella in perdita.

                                                                                                                                                         Giuliano Regiroli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *