Print

Posted in:

Carlotta Grimoldi : la venere della porta accanto

carlotta 2

 Nell’era della tecnologia , nell’era dei social , in un mondo in cui tutto diventa vero e nulla diventa reale , stanno emergendo delle figure professionali chiamate ” influencer ” . Sono persone che regolano stili, dettano con la loro immagine le mode, i costumi, i gusti. Influenzano gli atteggiamenti, i modi di pensare, le abitudini.  Sono persone che si pro attivano nella moda, nell’arte culinaria, nel Life style  a tutto tondo. Sono anticipatori di uno stile preciso , professionisti di una materia che sentono scorrere nelle loro vene fino a colorare di speranza la loro vita e quella degli altri. ” Chi ama non può non condividere il bene ricevuto ” . E’ un principio che esiste dai tempi dei tempi e che mai, come oggi, diventa il motore che smuove il mondo criptato dei social media. Nella moda, nel glamour stilistico contemporaneo, sta emergendo silenziosamente ma in maniera chiara,  dinamica e forte, Carlotta Grimoldi che con i suoi diciassette anni è considerata a detta di molti la nuova musa nel panorama delle influencer di casa nostra. Una bellezza pura, genuina e naturale, statuaria quella che avvolge la milanese Carlotta. Lei è modella , blogger, orgogliosa della fascia di  Miss Mondo Lombardia che con il suo profilo Instagram ha in pochi mesi raggiunto la soglia ambita 7mila follower, un numero che cresce esponenzialmente giorno per giorno   Il mondo della moda la sta seguendo in ogni suo passo. Stilisti la cercano e le maggiori passerelle del glamour milanese se la stanno contendendo. Lei non scende a compromessi e si aggira sicura e fiera della donna che è e che vuole essere. A già detto tanti no a chi la voleva testimonial di maison in cui lei non si riconosceva.  Con lo scopo di capire le emozioni e le ambizioni che spingono i giovani di oggi a mettersi a nudo raccontando di se senza mezze misure , ho invitato la blogger milanese a raggiungermi per un aperitivo nella zona cool del commercio cittadino. Il city life. Mi si presenta puntuale. Sguardo fiero, una dolcetta da cerbiatta in un corpo da venere, un eleganza che non passa inosservata.
D: Carlotta, cosa ti ha spinto a intraprendere questo tipo di  carriera ?  
R: Ho deciso di fare l’influencer  perché amo condividere la mia vita, il mio modo di essere,  le mie passioni e tutto ciò che mi riguarda sui social.  Le varie combinazioni dei miei outfit esprimono la mia personale unicità. Ogni outfit rappresenta una Carlotta che le piace definirsi camaleontica. I miei umori cambiano , le mie esigenze mutano. Le mie sensazioni, il mio percepito è sempre in continuo divenire. Cambio io e cambiano le opportunità di presentarmi agli altri. I miei outfit sono un mio personale biglietto da vista. Un vestito non sarà mai per me una maschera.  C’è Carlotta in ogni accostamento di stile, in ogni colore,  in ogni tessuto, in ogni accessorio.
D: Da dove nasce il piacere della moda ?
R: Fin da quando ero piccola sono sempre stata in contatto con il mondo della moda per questo ho deciso di fare anche la modella perché mi appassiona tutto ciò che riguarda le nuove tendenze. Sono fermamente convinta che la moda è arte e che dietro ad ogni capo di abbigliamento si celano sensazioni da interpretare. Un capo a mio avviso non va semplicemente indossato. Va interpretato, diretto, custodito. Come influencer ritengo doveroso tutelare questo modo contemporaneo di esprimere la mia creatività. E come tutte le forme d’arte, anche la moda va condivisa.
D:Ma in che modo riesci ad influenzare il pubblico che ti segue nei tuoi canali social pubblici ? 
R:Oggi essere influencer è avere la certezza che sei un simbolo , uno specchio. Un modello   che se pur non condiviso rimane pur sempre originale e  unico. In questa unicità mi ritrovo e mi rispecchio. Io non detto le regole. Io mi metto a nudo con i miei follower con la certezza che ognuno di loro farà suo ciò che di me può a loro tornare utile. La moda può essere fonte di sicurezza a mio avviso. Io non mi ritengo bella senz’anima. Io mi ritengo un’anima con dei canoni di bellezza che madre natura mi ha donato. Quello che desidero arrivi è la mia unicità. Di Carlotta al mondo ci sono solo io. Nessuno sarà mai come un altro. Questa irripetibilità della persona è un valore aggiunto e che nessuno deve mai perdere. Ognuno è bello perché esiste. La mia personale bellezza desidero sia condivisa. Ci sono al mondo tantissime belle ragazze ma nel mondo delle influencer buca lo schermo solo chi ha la consapevolezza di non insegnare nulla a nessuno. Non siamo dittatrici di stile ma opportunità da cui prender spunto. Io per prima sono costantemente aggiornata e per prima ho le mie influencer da cui trarre spunti per riflettere su aggregazioni innovative di capi per outfit sempre più originali.
D: Chi sono le tue muse di ispirazione nel campo ?
R: Ho più di un idolo di riferimento nel campo della moda, ci sono molti stilisti che ammiro per quello che hanno creato e costruito come karl Lagherfield, o come Coco Chanel per citarne alcuni. Ovviamente , se si parla di influencer , non posso dire altro che Chiara Ferragni. La stimo con tutta me stessa è una grande donna che è riuscita ad arrivare così in altro da sola con tutte le sue forze.

carlottaNella foto a lato : La modella milanese Carlotta Grimoldi

D: Non senti il peso, la responsabilità, di essere un esempio per i tuoi coetanei ?
R: Ai miei coetanei vorrei trasmettere ciò che sono io portando con me tutta la mia storia. Una storia  fatta di me, dei miei valori, delle mie emozioni. Desidero coinvolgere più persone trasmettendo il messaggio che se ci credi hai le porte aperte a milioni di opportunità. Sono molto convinta che la costanza e la coerenza nei propri valori possano farti raggiungere sogni mai sognati prima. Ai giovani di oggi voglio comunicare la mia voglia di fare, la mia voglia di non arrendermi davanti a niente e lottare sempre per qualsiasi cosa
D:Che tipo si stile indossi abitualmente ? Come ti vesti, cosa indossi ?
R:Non ho uno stile di abbigliamento in cui concentro tutto il mio profilo, amo lo street wear probabilmente perché sono molto giovane e durante le mie giornate abitudinali vesto sportiva, ma nonostante ciò amo abbinare capi molto eleganti o casual. Sono molto eclettica nelle contaminazioni stilistiche.
D:Tu Carlotta sei arrivata a mete quasi impossibili per molte tue coetanee. Che consiglio daresti a chi desidera intraprendere la tua professione di modella e influencer ?
R: A chi vuole intraprendere questa professione consiglio di mostrarsi sempre per ciò che si è, di non mettere una maschera.  Quando per esempio registri video o fai una diretta nei social è obbligo essere naturali, senza il timore di essere giudicate.  Se si è sempre se stessi, si arriva agli altri sempre e comunque. Poi le critiche ci saranno, fa parte del gioco. Io non voglio avere filtri. Lo devo moralmente a tutti i miei follower. Sarebbe tradirli e una influencer perderebbe di credibilità.  Ti piaccio ? allora mi segui e ne parliamo. Non ti piaccio ? Benissimo . Io mi devo preoccupare delle persone che credono in me, non di quelle che mi criticano. Questo è il segreto a mio avviso. Io , di questo, sono certa. Ed è una certezza che arriva vera. Genuina. Senza paura e soprattutto con una spensieratezza invidiabile che denota una sensibilità d’altri tempi. Brava Carlotta. Brava.

Thomas Tolin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *