Print

Posted in:

Ma quel seducente e misterioso rossetto?

image

Solo all’apparenza il rossetto può sembrare un prodotto da trucco semplice. In realtà, già a partire dalla scelta fino all’applicazione, non sono poche le regole da seguire. Uno dei lati più affascinanti dei lipstick è quello di offrire infinite possibilità di scelta: dall’effetto mat al satinato, dai rossetti classici fino ai gloss iperlucidi. Per non parlare della gamma di colori praticamente infinita, un caleidoscopio di nuance che vanno dai rosa quasi trasparenti fino alle tonalità più cariche e brillanti. Come non sbagliare la scelta? Con l’aiuto di Mario de Luigi, esperto beauty designer, vi sveliamo alcuni segreti fondamentali per avere labbra a prova di bacio.
Il carattere dei rossi
Allegro, luminoso e sexy, il rosso è un grande classico che oggi ritorna prepotentemente di moda. E’ un colore vivo e dinamico, sinonimo di esuberanza, velocità ed azione. Chi pensa che il rossetto rosso non si addica alle donne over 40 si sbaglia. Una bocca vermiglia illumina, ringiovanisce e soprattutto accentra l’attenzione. L’importante è applicarlo in modo corretto: se le labbra non sono più fresche occorre delineare il bordo con una matita in modo che il rossetto non debordi creando quell’effetto trasandato. Quale nuance? Se la pelle è chiara e i capelli sono castani sono consigliate le tonalità più violacee o i rossi aranciati, se invece la pelle è ambrata meglio optare per i violacei bluastri o il prugna. Il rosso è da evitare se si hanno le labbra piccole e i denti non bianchissimi.
Il ventaglio dei rosa
Il pensiero comune è che il rosa sia un colore semplice da portare. Sbagliato, esistono variazioni infinite di rosa e non è semplice scegliere la tonalità giusta. Per esempio per indossare un rosa fucsia la forma delle labbra deve essere perfetta e in questo caso è meglio scegliere un rossetto mat, il lucido sarebbe troppo volgare, creando un effetto Barbie. Le nuance rosa chiaro stanno bene alle bionde, mentre quelle violacee si addicono alle donne mediterranee. Un colore trasversale? Il pesca, stemperato da una punta di beige, riscalda l’incarnato e sta bene a tutte.

image
L’energia dell’arancio
E’ sempre stato il colore dell’estate, vitaminico, allegro, solare. Si può applicare anche senza sottolineare il contorno con la matita, la labbra però devono avere una linea morbida, senza spigoli che induriscono l’espressione del viso. Se proprio si vuole usare la matita occorre considerare alcune regole: le donne nordiche useranno una nuance marrone che ben si sposa con il rossetto mat, mentre le more preferiranno una matita aranciata per esaltare un rossetto dai pigmenti brillanti. Ma oltre che con le texture si può anche giocare con i colori. Abbinate un rossetto rosso a un rossetto arancione nella parte centrale della bocca. Oppure se usate il colore rosso potete sfumarlo verso l’interno con una nuance rosa.
La delicatezza dei beige
E’ uno dei colori più venduti nelle sue varie gradazioni perché considerato un passepartout, ma in realtà non sta bene a tutte. Una nuance chiara mette lo stesso in evidenza le labbra ed occorre avere una pelle perfetta, senza discromie. E’ la nuance ideale per chi ha i capelli biondi platino oppure nero corvino, non è indicata invece per le rosse, le castane e le bionde ramate che hanno bisogno di un colore più deciso. Per queste donne è consigliato un nudo mattonato oppure un marrone cioccolato lucido che esalti le labbra. La tonalità trendy del momento è un beige opaco ma leggermente rosato da contrapporre ad un occhio sottolineato dall’eye liner. Infine una curiosità, diverse maison cosmetiche hanno proposto una nuance nera, che può permettersela? E’ riservato alle giovanissime, con denti bianchi e pelle perfetta. Non è da usare tutti i giorni ma solo per occasioni speciali dove è richiesto un trucco eccentrico, Halloween compreso.

Giovanna Lombardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.