Print

Posted in:

Krav Maga. Da Israele, un’autodifesa molto easy ma potente

sssw

Krav Maga. Una lotta corpo a corpo semplice e pratica. Disciplina mediorientale. Potentissima e di velocissimo apprendimento. La Krav Maga  fu ideata su indicazione dell’esercito ebraico, agli inizi degli anni Cinquanta (in concomitanza della nascita dello Stato d’Israele), dalla fusione di un’arte di combattimento la  Kapap, che serviva ad addestrare la formazione d’elite del neonato Stato israeliano e dall’elaborazione effettuata su queste tecniche

kkk

da Imi Lichtenfeld  (fondatore e Gran Master della Krav Maga). Di radici ungheresi. Nasce a Budapest nel 1910. Cresce nella città di Bratislava, capitale della Svolacchia. Campione di boxe, esperto lottatore di judo e di altre arti marziali. Eccellente nuotatore, ginnasta. L’atleta per antonomasia. Figlio di un istruttore di Polizia Locale, famoso per i molti arresti che aveva portato a termine. Lichtenfeld, in realtà, deve moltissimo al padre la sua esemplare preparazione.

dd
Nella foto, in alto: una delle numerosissime mosse di krav maga

Ad un certo punto, decide di andare nello Stato d’Israele ad aiutare le forze ebraiche. Sistema  di difesa personale che si contraddistingue per l’istintività e per la logica dei metodi applicati alla tutela della propria e dell’altrui incolumità. La prima prevede celerità d’esecuzione.La seconda si concentra su tecniche provate in palestra e studiate per essere efficaci in situazioni diverse.

 fdd

Il Krav Maga allena sia fisicamente che psicologicamente, attraverso l’insegnamento di un metodo di difesa essenziale, basato su tecniche semplici, sviluppatesi da scontri reali e scontri simulati. Gli allievi imparano a proteggersi sia da aggressori singoli (pugni, calci, prese e minacce) che da più persone, sia a mano nuda che armata (coltelli, bastone, arma impropria) ponendo in essere una neutralizzazione  rapida e valida dell’avversario. Ampia analisi, inoltre, è data dallo studio del linguaggio del corpo, alla psicologia dell’aggressione, alla prossemica ed alla gestione dello stress e della paura. In aggiunta, si apprende come sfruttare a proprio vantaggio le diverse circostanze e situazioni ambientali. E, le mosse proibite? In questa lotta nulla è vietato! E’ un’arte marziale. Ma, la maggioranza di chi la insegna, preferisce non considerarla tale. Estremamente utile per chi pensa di dover applicare le tecniche apprese e che possa trattarsi di vita o di morte. Ma, è  anche uno scontro che insegna a difendersi in modo essenziale, contando più sui punti deboli dell’avversario che sulla forza fisica. E’ quindi un’ottima difesa  personale per tutti (se non la  migliore). Per uomini, donne, ragazzi di qualsiasi età e corporatura. Negli allenamenti, per il sesso femminile, sono previste anche tecniche anti-stupro. La Krav Maga è un metodo di autodifesa che va preso in considerazione, come già detto, solo quando viene messa in pericolo la propria vita.

ffr
Nella foto, in alto: un’altra mossa di krav maga

Si basa sulla concentrazione, rapidità e esplosività della tecnica, concatenando colpi e pressando l’aggressore. Qual è il concetto originale della Krav Maga ? Creare un sistema di costante evoluzione con i tempi, in grado di far fede realmente  agli attacchi terroristici, in grado di assorbile ogni arte marziale utile,  attingendo alle sue tecniche più efficaci  ed insegnandole prontamente e fruttuosamente. Questo fortissimo sistema di difesa personale, per diversi anni, è stato di esclusivo appannaggio delle forze speciali militari israeliane. E, solamente dal 1985, circa, ha iniziato a diffondersi in diverse parti del mondo. In Paesi dove è energica la presenza delle comunità ebraiche, o si sono sviluppati solidi canali di collaborazione  in ambito militare e d’intelligence. Le principali scuole  di combattimento e la maggior propagazione di questi sistemi, si trovano negli U.S.A, in Russia, in Francia, in Italia. Tutti Paesi che hanno saldi legami con Israele e il mondo ebraico.

ww

Il Krav Maga è insegnato nelle accademie dei più famosi servizi segreti (MOSSAD, CIA, ecc.),corpi speciali di polizia (come l’FBI) con una sempre più massiccia diffusione in Italia tra del Forze dell’Ordine (Polizia di Stato, Carabinieri, corpi di Polizia Locale, ecc.). Poi, i reparti militari di un certo rilievo fino ad arrivare agli operatori della sicurezza e della vigilanza privata. Da qualche decennio, infine, il Krav Maga è diventato una realtà anche per i cittadini ai fini di una difesa personale. Ad oggi, in Italia, sono nate ottime scuole anche per i civili.

                                                                              Michele Bianchi

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.