Print

Posted in:

Valtellina. Inaugurato il Cammino Mariano delle Alpi

20190929_070037

ghjkl

Nella foto, in alto: Santuario della Madonna di Tirano

Domenica 29 settembre 2019, nel 515 anniversario dell’Apparizione della Madonna al Beato Omodei, è stata inaugurata il Cammino Mariano delle Alpi, un percorso che si snoda dalla via orientale a quella occidentale, attraversando la Valtellina da Piantedo a Uzza e che ha come fulcro il Santuario della Beata Vergine di Tirano. CammIKAndo è l’Associazione ideatrice del percorso, nella creazione è stata sostenuta dalle istituzioni locali come Comune di Tirano e Provincia, da Cluster Milano, dalle istituzioni religiose di Tirano e Diocesi di Como, il lavoro è stato possibile anche grazie a chi ha lavorato con la Presidente Lidia Culanti alla buona riuscita del progetto, un lavoro degno di un alveare. La tappa inaugurale è la quinta della Via Occidentale che si snoda da Teglio a Tirano, più di 250 persone provenienti anche da altre regioni e province si sono date appuntamento o aggiunte strada facendo, l’inaugurazione ufficiale è stata alle 5.45 con partenza da Teglio, a 850 metri s/m, lungo un percorso che si snoda attraverso paesaggi differenti, il bosco, la campagna, i vigneti, i meleti, un saliscendi con panorami stupendi, non si tratta infatti di un cammino solo religioso ma che assapora le bellezze, i colori e perché no, anche i sapori  della Valtellina. Questa tappa “campione” è già corredata di segnaletica e cartellonistica che si ripeterà anche nelle altre che sono in fase di sistemazione. La giornata di sole ha sicuramente aiutato, è stato emozionante arrivare alla piccola Chiesa di Santa Perpetua dalla quale si poteva godere il panorama del Santuario con la Piazza gremita di persone e autorità che attendevano i Pellegrini, ai quali è stato consegnato l’attestato di partecipazione al Cammino. Le iniziative saranno ancora molte e l’invito è per tutti, grandi e piccoli, con attenzione particolare anche alle persone con difficoltà motorie, quindi non mi resta che darvi il saluto del Pellegrino: Ultreya!

Tiziana Gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *