Print

Posted in:

Felice Gimondi. Un mito del ciclismo italiano

image
 AA226361 cucina 167 237 300 1967 2802 RGB
Nella foto, in alto: il grande Gimondi

Felice Gimondi, nato nel 1942 e morto di recente il 16 agosto 2019. Professionista di ciclismo su strada. Il ciclismo su strada è nato come prova di “resistenza”, in contrapposizione a quello di pista, che rappresentava la velocità. Felice Gimondi, è stato nel 1965 la grande rivelazione del ciclismo internazionale. Vincitore al Tour de France, al quale partecipava per la prima volta, all’età di 23 anni. Nello stesso anno partecipò al Giro d’Italia, piazzandosi al terzo posto, vinto dal compagno di squadra Adorni. Il Giro d’Italia nato nel 1908 è una gara ciclistica organizzata dalla gazzetta dello sport,  che ha portato il ciclismo italiano ad essere primo nel mondo. L’anno successivo, 1967 e per ben altre due volte, 1969 e 1976 Felice Gimondi, vinse il Giro d’Italia, conquistando la maglia rosa. Un fuori classe del ciclismo. La fama delle vittorie di Gimondi è entrata nelle famiglie italiane divenendo un mito. “…ma chi credi di essere? Gimondi?”. Un leit motiv ricorrente ancor oggi.

Stefania Monciardini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *