Print

Posted in:

eSwatini. Unica monarchia assoluta del continente africano, dove il re ha innumerevoli mogli

reed dance festival

carta geografica

Il regno di eSwatini, dai più ancora conosciuto come Sawziland, ha cambiato nome nel 2018, cinquant’anni dopo l’indipendenza dalla Gran Bretagna. Durante i festeggiamenti che si sono svolti per tale occasione il re, Mswaiti III, ha dichiarato: “Swaziland è troppo simile a Switzerland, spesso all’estero ci confondono”. (eSwatini, tradotto dalla lingua swati significa, “luogo degli swazi” ndr.).
Il piccolo Paese, situato tra il Mozambico e il Sudafrica, è l’unica monarchia assoluta in Africa. L’attuale monarcha regna a suo piacimento dal 1986. E’ stato incoronato all’età di soli 18 anni, dopo aver concluso gli studi in Inghilterra, all’International College a Sherborne in Gran Bretagna.

45656568546345667878ìì

Nella foto, in alto: il re in abiti tradizionali

Il re è nato nel 1968 a Manzini – la città più importante della piccola Nazione (la capitale è Mbabane) con il nome di Makhosetive. Il padre morì quando il giovane aveva solo quattordici anni. Benchè il vecchio monarca avesse avuto centoventiquattro mogli, solo sua madre è stata nominata regina. Fino alla sua maggiore età gli affari di Stato sono stati appunto affidati a lei, Ntombi Tfawla.
In quanto monarca assoluto, Mswaiti III governa solamente con decreti legge e non di rado viene criticato per il suo stile di vita sfarzoso, pur sapendo che gran parte della popolazione vive in miseria. Alle elezioni possono partecipare solamente candidati scelti dai fedelissimi del re, mentre i partiti politici ne sono completamente esclusi. Il Parlamento esiste ma ha solo funzioni consultive e nessun potere effettivo. La piccola Nazione non ha una religione di Stato. Buona parte della popolazione è cristiana (83 per cento), tra questi il 30 per cento professa l’AmaZioni, o Sionismo africano, che con il cristianesimo condivide solo il battesimo. Infatti tale credo è un incrocio tra animismo e la dottrina di Gesù Cristo.
Il re ha innumerevoli mogli, oltre venti e non si conosce il numero esatto dei suoi figli. Ogni anno decine di migliaia di ragazze e donne non sposate e senza figli si muovono dai loro villaggi per andare al Ludzidzini Royal Village, residenza della famiglia reale, e partecipare al Reed Dance Festival. Una specie di sfilata delle “più belle del Paese”. E Volendo Mswati III, può scegliere ogni anno una nuova consorte tra le fanciulle.
L’ex protettorato britannico conta solamente 1 milione e 250 mila i abitanti. Il reddito annuo pro capite supera di poco i tremila dollari.

Mswati III all'ONU

Nella foto, in alto: il re all’ONU

Un Paese povero, che vanta il triste primato di avere la più alta incidenza di infezione HIV al mondo. L’aspettativa di vita è inferiore ai quarantanove anni. eSwatini vanta innumerevoli attrattive: dalla cultura locale alle cerimonie tradizionali, magnifici sentieri naturalistici, montagne e pianure spettacolari. Se vi trovate nell’Africa australe, vale la pena fermarvi alcuni giorni anche nel piccolo regno.

Cornelia I. Toelgyes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *