Print

Posted in:

E qualcuno perde ancora tempo a guardare la WWE ! Beccatevi gli highlights di Ape Atomica…

Di recente ci hanno chiesto per quale tipo di show preferiamo spendere i soldi del biglietto, perché di solito, se uno show vanta ospiti stranieri, il prezzo d’ingresso sale. Abbiamo risposto che gli stranieri famosi possiamo benissimo guardarli gratis in TV. Abbiamo più volte ribadito nei nostri articoli come tutte quelle primedonne viziate e schifiltose arrivino qua strapagate e il più delle volte, saliti sul ring, si limitino al minimo sindacale. Noi paghiamo con piacere quando abbiamo la possibilità di vedere qualcuno che in TV ancora non c’è arrivato soltanto perché quello che non è calcio, qua non conta nulla. E fremiamo di rabbia quando sappiamo di avere atleti straordinari che non hanno assolutamente nulla da invidiare ai loro colleghi d’oltreoceano, se non gli ingaggi miliardari.

Nella foto, in alto: Ape Atomica, bello da levare il fiato, bravo in tutto quello che fa
Nella foto, in alto: Ape Atomica, bello da levare il fiato, bravo in tutto quello che fa

Prendete per esempio Ape Atomica. Nasce a Rimini nel 1990. Un ragazzo come tanti, frequenta la scuola per diventare perito turistico e diventa fantasista lavorando a Fiabilandia. Bello da levare il fiato, bravo in tutto quello che fa. Diverte il pubblico in mille modi diversi e si reinventa in mille attività collaterali. Qualcuno pensa che non indossa giacca e cravatta e allora non fa un lavoro serio. E noi rispondiamo che sono quelli in giacca e cravatta che hanno rovinato il mondo, non quelli che regalano risate e sorrisi.

Nella foto, in alto: Ape Atomica lavora come fantasista a Fiabilandia (RN)
Nella foto, in alto: Ape Atomica lavora come fantasista a Fiabilandia (RN)

Il nostro ragazzo ha la fortuna, nel 2006, di incontrare Manuel Majoli, uno dei migliori wrestler in Italia, uno dei pionieri, uno dei primi maestri, che ora divide il suo tempo e la sua vita tra l’Italia e il Giappone. Impara da lui, e impara bene. Una serietà fuori dal comune, un impegno giornaliero e una determinazione pazzesca lo portano ben presto a farsi notare nell’ambiente del pro wrestling nostrano. Dodici anni di ring. Il risultato è nel piccolo video che vi alleghiamo. Poco più di due minuti, ma riassume benissimo ciò che Ape Atomica è capace di fare. Spegnete la tv, mollate la WWE e quando c’è uno show con atleti italiani andate e gustatevelo fino in  fondo, che ne vale la pena.

                                                                                                                                      Erika Corvo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.