Print

Posted in:

Nel Paese del Sol Levante è da poco nato il comodo servizio umbrella sharing

Umbrella-Sharing-Ikasa-Giappone-1

Nella foto, in alto: uno degli  ombrelli da affittare

Il Giappone e la sua capitale Tokyo  sono in testa, da sempre,  nell’offerta di servizi smart per residenti e visitatori. La capitale del Sol Levante, infatti, è una delle città nipponiche in cui è già in azione, in larga scala, il primo servizio di umbrella sharing. Gestito dalla compagnia Nature Innovation Group. Chiamato “iKASA” (kasa significa ombrello in giapponese, ndr.). Rimedio perfetto per chi viene colpito da un acquazzone improvviso.  Tramite un’app dedicata si può noleggiare e poi si può restituire un iKASA in uno dei tanti punti disponibili presso le maggiori stazioni ferroviarie della megalopoli. Dal suo lancio, a dicembre del 2018, il profilo Line di iKASA e la sua app ufficiale hanno conquistato oltre centosessanta mila utenti registrati.

35cc0b4da98b8ca7d1e1ed22762b2826

Nella foto, in alto: la città di Tokyo

Al di là della sua funzionalità, il servizio spicca per l’impegno posto alla tematica ambientale. Grazie alla missione di realizzare una società a zero ombrelli usa e getta. Offrendo una comoda alternativa all’utilizzo di ombrelli in vinile monouso diffuso in Giappone. “iKASA” ha vinto l’Award of Excellence nella categoria servizi della Going-Global Innovations Competition, sponsorizzata dal Tokyo Metropolitan Government. Per rafforzare il suo impegno verso l’ambiente, a partire da settembre 2020 l’azienda ha iniziato il programma speciale “Ziploc Recycle Program”, che coniuga lo sharing e il riuso delle risorse, permettendo di affittare ombrelli realizzati riciclando prodotti Ziploc(R).

Tokyo’s-Umbrella-Sharing-Service-Has-100-Return-Rate-2-1

Nella foto, in alto: umbrella sharing

Gli ombrelli hanno un design con logo speciale e sono disponibili in ventisei stazioni della linea Seibu Ikebukuro, che si snoda tra Tokyo e Saitama. Alla fine del 2020, alle circa ottocento  postazioni totali presenti a Tokyo e nel resto del Giappone, il servizio ha aggiunto altri ventitré punti di noleggio in otto stazioni della linea circolare Yamanote di Tokyo, arrivando ad offrire ben centocinque punti di noleggio solo su questa tratta. In questo modo è possibile lasciare l’ombrello prima di salire sul treno e riprenderlo alla propria stazione di arrivo, senza doverlo portare con sé nel tragitto.

1200px-Hozomon_with_visitors_under_their_umbrellas,_a_rainy_day_in_Tokyo,_Japan

Nella foto, in alto: Tokyo sotto la pioggia 

Inoltre, nell’ambito di un progetto pilota sono stati installati dei punti anche in nove edifici della capitale situati in zone con alta densità di lavoratori come Otemachi, Marunouchi, Yurakucho.                    Very good idea! “iKASA”, è il servizio di umbrella sharing che aiuta anche l’ambiente.                      Per saperne di più sulla città di Tokyo e, magari, pianificare un viaggio in futuro, sono disponibili i siti ufficiali tokyotokyo.jp e www.gotokyo.org/it.

       Peter Paul Huayta Robles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *