Print

Posted in:

Tragedia in discoteca : quando la morte ti piomba addosso

08 dicembre 2018. Tragedia in una discoteca a Corinaldo, vicino ad Ancona, durante la festa di cinque scuole superiori di Senigallia: sei persone sono morte schiacciate dalla calca mentre tentavano di fuggire dal locale, probabilmente dopo che qualcuno aveva scatenato il panico con uno spray urticante. Stessa modalità di aggressione è avvenuta a Torino, in piazza San carlo, durante la proiezione della finale di Champions League Juventus-Real Madrid il 03 giugno 2017. La tragedia si è consumata attorno alle 01 di notte alla discoteca LANTERNA AZZURRA di Corinaldo. La discoteca frequentata da tanti giovanissimi che erano in attesa del dj set del trapper Sfera Ebbasta. I ragazzi si sono ritrovati nel locali anche per la festa organizzata da cinque istituti superiori di Senigalliacorinaldo  , dopo il tam tam dei giorni scorsi anche via social per promuovere l’evento. Diversi i fronti sui quali si stanno muovendo gli inquirenti: da un lato si cerca di fare luce su chi abbia spruzzato lo spray al peperoncino e dall’altro sul sovraffollamento e sulle misure di sicurezza della discoteca.  Da quanto accertato erano stati venduti 1400 biglietti per uno spettacolo che si sarebbe dovuto tenere in una delle tre sale del locale, la principale, con una capienza di 469 posti. La struttura, complessivamente, poteva però accogliere al massimo 870 persone. Sul posto sono giunti il premier Conte e il ministro salvini. Il locale ha tre uscite di sicurezza: una di queste dà su un ponticello che attraversa un piccolo fossato e collega la discoteca al piazzale del parcheggio. La tragedia è avvenuta in quel punto: quando i ragazzi sono usciti di corsa dal locale, decine di loro si sono accalcati per passare sul ponticello fino a quando una balaustra ha ceduto. I primi ragazzi sono così finiti nel fossato, un metro sotto il ponticello, e sono stati schiacciati da tutti gli altri. Le vittimesono cinque minori , tre ragazze e due ragazzi, tra i 14 e i 16 anni e una madre di 39 anni che aveva voluto accompagnare la figlia 11. cornilado 2La donna aveva 4 figli. I feriti sono 120, tutti con traumi e lesioni da schiacciamento, di cui sette gravissimi e ancora in pericolo. Sono in coma farmacologico: hanno subito anche lesioni da asfissia, potrebbero aver subito lesioni cerebrali. In trentacinque sono stati trasportati con le ambulanze del 118 all’ospedale più vicino, quello di Senigallia, e all’ospedale Torrette ad Ancona. Nel locale, secondo quanto hanno riferito dai Vigili del fuoco, erano presenti appunto oltre mille persone. Troppe, secondo quanto riferiscono i carabinieri. Le morti nelle calca sono state provocate dal crollo delle balaustre mentre la folla spingeva per allontanarsi una volta uscita dal locale. E’ stato il questore a spiegare: “Si è aperta l’uscita di sicurezza, poi c’è stato il crollo dei parapetti”. Decine di ragazzi nella discoteca hanno ripreso con il telefonino i momenti fondamentali della tragedia. I video sono stati già acquisiti dai carabinieri. I titolari della discoteca sono stati già sentiti. Cordolio ai familiari delle vittime da parte delle piu alte cariche politiche e da vari rappresentati delle sigle sindacali del nostro paese. L’artista Sfera Ebbasta , comunica, attraverso le sue pagine social, massima vicinzanza a tutte le persone presenti nel locale, coinvolte e non.

Thomas Tolin

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.