Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Talassoterapia. Il vigore vien dal mare

image
image
Nella foto, in alto: piscina talasso terapica

L’acqua è l’elemento più semplice ed essenziale della vita. Tra le sue innumerevoli proprietà c’è anche quella curativa ed estetica. Ma è soprattutto l’acqua di mare che può tonificare i nostri muscoli, mantenere la pelle giovane ed elastica, migliorare la nostra circolazione. Fin dall’antichità l’uomo ha apprezzato i benefici influssi del mare: ci credeva già Euripide, che scriveva: “Il mare guarisce le malattie degli uomini”. E la cura infatti ha un nome antico: talassoterapia, dal greco thalassa, mare, ma il termine talassoterapia è stato coniato solo nel 1869, dal medico francese Joseph De La Bonnardière.
Un concentrato di marE
I centri di talassoterapia sono di preferenza vicino all’oceano: l’impianto prende l’acqua al largo, da zone incontaminate, la purifica e la trasporta in tutte le cabine di trattamento per assicurare il massimo dell’efficacia. La talasso nasce in Bretagna sull’oceano Atlantico. Negli ultimi anni, però, sono sorti diversi centri in tutto il mondo, Italia compresa. «L’acqua di mare è una straordinaria riserva di elementi vitali», spiega Alberto Massirone, specialista in idrologia e in medicina estetica a Milano. «In un litro d’acqua sono compresi circa 30 gr. di sali (cloro, sodio, magnesio, zolfo, calcio, potassio, carbonio, fluoro), ma anche materie organiche, proteine, corpi grassi, vegetali ed animali, che sono un concentrato di oligoelementi. Il fitoplancton e lo zooplancton disciolti hanno la proprietà di sintetizzare sostanze antibiotiche e antivirali. Un concentrato di mare si ritrova poi nelle alghe, ricche di sali minerali e oligoelementi. Questi minerali arrivano facilmente alle cellule grazie a un naturale processo di osmosi». La talassoterapia serve per disintossicarsi, rilassarsi, dimagrire e purificarsi.
E’ anche indicata indicate per artrosi, osteoporosi, postumi da traumi, nei problemi della schiena: postura, tensione e dolori muscolari. Ma vanno anche bene in dermatologia (acne, psoriasi, vitiligine), in ginecologia, nel periodo post-parto, in gravidanza, solo tra il terzo e il settimo mese.
Kalidria, a Castellaneta Marina
Il suo nome deriva dall’unione di due parole greche, Kalos – bello e Hydria – vaso d’acqua perché l’albergo a 5 stelle riunisce charme e benessere, salute e bellezza. Il Kalidria Grand Hotel è uno scrigno verde immerso nel profumato bosco di pini d’Aleppo della lussureggiante Puglia. La Thalasso Spa è una delle più grandi d’Europa e la più grande in Italia che si estende su 3.500 metri quadri e offre ambienti soft e rilassanti, dove lavora la tecnologia applicata al benessere. Kalidria è attrezzato con piscine di acqua di mare riscaldata interna ed esterna, cabine per l’idro e la cromoterapia, sauna, bagno turco, area relax e centro fitness. Da quest’anno il menu propone i Mineral wrap, bendaggi a base di minerali di rocce vulcaniche che curano i dolori articolari, traumi e mal di schiena.
www.kalidria.it
Forte Village in Sardegna
Il Centro Talassoterapico di Forte Village, a 40 km da Cagliari, è un paradiso immerso nella natura della Baia di Santa Margherita di Pula. Trai suoi clienti: il Principe Carlo d’Inghilterra, il sultano dell’Oman, Michael Douglas, Claudia Schiffer, Donna Karan. A disposizione degli ospiti ci sono sei vasche di acqua marina, a varie temperature. La novità di quest’anno è la “Scuola delle gambe”: una combinazione di trattamenti complementari tra loro che migliorano la circolazione venosa degli arti inferiori, l’elasticità della pelle, favorendo il drenaggio linfatico. Questi trattamenti si basano sull’applicazione di acqua e fanghi ricchi di principi attivi e sostanze vasoattive. Da provare la vasca all’olio di mare salino , un brevetto esclusivo ad alta concentrazione di magnesio che ha un’azione drenante e detox.
(www.fortevillageresort.com ).

image
Nella foto, in alto: alga verde per talassoterapia

A Lacco Ameno, l’Albergo della Regina Isabella
Scegliere di soggiornare all’Albergo della Regina Isabella significa sposare una filosofia nuova nel panorama della salute e del benessere. Si rilassano qui Hilary Swank, Alejandro Gonzales Inarritu e Gaddo della Gherardesca. In riva al mare e immersa nel verde della pineta mediterranea ischitana, la struttura dispone di quattro piscine: una esterna sopraelevata, in prossimità della spiaggia, alimentata con acqua di mare depurata, una interna con acqua termale, una terza esterna con acqua termale o di mare riscaldata, ideale per la talassoterapia e un’altra nella Spa. Il fiore all’occhiello è la piscina “Risveglio dei Sensi”, con acqua termale per la musicoterapia, la cromoterapia e la aromaterapia. Molto richiesto il trattamento alle gambe con i bendaggi tonificanti con le alghe Poseidonia, ricche di preziosi oligoelementi.
(www.reginaisabella.it)

Giovanna Lombardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *