Share, , Google Plus, Pinterest,

Print

Posted in:

Parlamento Europeo. Più protezione per le vittime di incidenti stradali

europa

image

I deputati del Parlamento europeo che compongono la Commissione per il Mercato interno e la protezione dei consumatori hanno adottato martedì scorso una serie di modifiche alla direttiva europea sull’assicurazione Auto in vigore per fornire una maggiore protezione alle vittime di sinistri stradali e per fronteggiare il problema dell’evasione assicurativa dei veicoli. La proposta mira a colmare le attuali lacune e a migliorare la direttiva sul assicurazione di autoveicoli per quanto riguarda il risarcimento delle vittime di incidenti nei casi di insolvenza o bancarotta di un’impresa assicurativa, gli importi minimi di copertura, i controlli – da parte degli Stati membri dell’Unione – per contrastare il fenomeno dei conducenti non assicurati, l’utilizzo degli attestati di rischio in caso di cambio compagnia ed il campo di applicazione della direttiva. La nuova normativa mira a proteggere le vittime di incidenti negli Stati membri dell’Unione diversi da quelli della loro residenza ed anche le vittime di un Paese UE a seguito di un sinistro causato da un autista di un altro paese dell’Unione. Le vittime di incidenti causati da un veicolo assicurato con una società insolvente, in amministrazione controllata o in liquidazione rischiano attualmente di essere lasciate senza alcun indennizzo o di subire ritardi nei risarcimenti. Le nuove norme impongono agli organismi nazionali di indennizzo di far fronte ai costi derivanti da sinistri in cui la compagnia assicurativa del responsabile risulti insolvente. I deputati europei hanno stabilito che le vittime di questi sinistri abbiano diritto ad un indennizzo in un periodo massimo di sei mesi

Thomas Tolin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *