Print

Posted in:

Karate. Ricordando Cesare… ovviamente Baldini

kk

Napoli. 17 e 18 dicembre 2016

hhh
Nella foto, in alto: Cesare Baldini. Un grande maestro, giornalista, anfitrione e karateka

Una maratona di un giorno padano di nebbia per ricordare un vecchio amico, Cesare Baldini (1935 –2003), maestro, giornalista, anfitrione, karateka, soprattutto.
L’abbinamento Open Campania (8°) e il “Memorial Cesare Baldini (13°)” è stata ed è una carta vincente.
Le nuove generazioni non sanno chi era Cesare, e non solo Baldini ma anche il più noto Cajo Julio Cesare.
La mia presenza alla cerimonia di apertura grazie alla Famiglia Baldini, la signora Rosalba, Gioia e Stefano con la signora Marilena che presto sarà premiato di un piccolo Cesare – viva la fantasia! – Ospite d’onore, Alfredo Apicella oggi delegato Coni a Rio e che, abbiamo già in parte presentato su “Samurai” mese di settembre.
Scambi di doni, medaglie saluti e strette di mano… Cesare Baldini lo ricordiamo di aver fondato con il collega Domenico Pizzano il Musokan Portici, seguendo le orme di Beppe Panada, bresciano divenuto più partenopeo dei partenopei, e il suo SankakuPresenti le maggiori autorità del nostro mondo, da Aldo Nasti, presidente Comitato regione Campania Fijlkam; Nastro Salvatore karate, rieletto nel consiglio federale e nella serata anche Sergio Donati che dovrebbe ricoprire nuovamente la carica di vice presidente del settore karate. 1

unnamed

Il Palatrincone di Monteruscello per il karate, oggi olimpico, con oltre 1.000 atleti anche molti gli stranieri da Malta, Bielorussia e Belgio.

Occhio di riguardo agli juniores, che se talenti, troveranno un posto al sole a Tokio 2020. Anche se in verità, quei famosi ottanta  posti, WKF suddivisi in maschile/femminile per cinque Continenti non ci è permetto di promettere nulla.

Giacomo Spartaco Bertoletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *