Print

Posted in:

Il tè alla menta del Marocco – in arabo شاي بالنعناع, shāy bi-l-naʿnāʿ

Traditional Moroccan tea service
Nella foto, in alto: Traditional Moroccan tea service

Esistono diversi modi per rilassarsi dallo sport, al leggere un libro, dipingere ecc. Ma se desiderate un relax diverso dal meditare potrete bere una tazza di tè.  Nelle diverse culture del mondo dall’Oriente all’Occidente ci sono vari modi per preparare una tazza di tè, al fine non solo per rilassarsi ma anche come gesto di ospitalità. Ad esempio, il tè marocchino porta con sé una serie di gesti e tradizioni millenaria.  In Marocco la tradizione vuole che quando in casa arriva un ospite lo si fa innanzi tutto accomodare in salotto e viene offerto il tè marocchino alla menta. Generalmente è il padrone di casa che lo offre e lo prepara.

download
 Nella foto, in alto: Menta del Marocco

Gli ingredienti sono: tè verde, foglie di menta e un po’ di zucchero. Il tipo di tè utilizzato è il tè verde, ha proprietà antiossidanti, diuretiche e antinfiammatorie. Le foglie di menta, fresche e profumate al mentolo che vengono aggiunte all’infusione, rendono la bevanda piacevole al gusto e all’olfatto. La menta ha proprietà calmanti e disinfettanti e può favorire la digestione. Per tutte queste proprietà viene bevuto anche alla fine di un pasto come digestivo.

hqdefault
Nella foto in alto: Marocchino che versa il tè

Comunque, in Marocco ogni occasione è buona per bere una tazza di tè alla menta. Il tè è usato frequentemente come per noi in occidente il caffè. Ma dove viene preparato? In una teiera con una forma un design della tradizione araba è in acciaio o argento con decorazioni incise tipiche arabe. Anche i bicchierini dove si versa il tè sono decorati con elementi tipici del Marocco. Preparare una buona tazza di tè non è semplice anzi un po’ laboriosa. Anche nel versare l’infuso non è semplice. Viene versato con ampi movimenti, dall’alto.

Stefania Monciardini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.