Print

Posted in:

Cambiare il pensiero sociale. La finestra di Overton

Joseph Overton

L’ingegnere sociale statunitense Joseph P. Overton (1960-2003), inventò una tecnica ad uso mediatico per cambiare i comportamenti sociali e sdoganare idee inaccettabili. La nominò “Overton Window”. Lo strumento è molto efficace e agisce principalmente nella moralità della società, annientandone, tutti i traguardi sociali raggiunti. Sarebbe stata usata, questa tecnologia, per farci accettare cose impensabili. Ci ricordiamo come un solo ventennio fa, in Tv e in Radio era vietato l’uso delle parolacce da parte dei conduttori. Pena il licenziamento e lo tzunami mediatico, fino a bandire un qualunque presentatore. Oggi è normale e non fa neanche notizia. Vediamo come funziona. Finestra: perché ci mostra solo parte di tutto il panorama, canalizzando le nostre scelte, verso obiettivi strategicamente preparati. La trasformazione del valore sociale avviene in sei passi: “impensabile”, radicato, accettato, sensato, diffuso, “legalizzato”.

nell'immagine i sei punti della finestra di Overton
Nella foto, in alto: i sei punti della finestra di Overton

Quindi se vogliamo dire la nostra su questo, o quell’argomento va bene, ma ragioniamo sempre sulle storie che ci raccontano, perché con le storie si può arrivare a legalizzare anche droga, pedofilia, cannibalismo, ecc. facendocelo passare per progresso, anziché regresso.

Claudio Barattucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *