Print

Posted in:

Posticipate al 2021, i Giochi Olimpici di Tokyo 2020

Le olimpiadi di Tokyo rimandate a data da destinarsi forse primavera 2021. A fine marzo 2020 il presidente del Comité International Olympique (CIO)Thomas Bach, ha annunciato il rinvio dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 al 2021 causa del coronavirus:” è stata una decisione molto difficile da prendere, abbiamo pensato soprattutto alla salute degli atleti, ma anche degli altri soggetti coinvolti nella manifestazione, facendo in modo di salvaguardarla”.

th (1)
foto in alto: Stadio Olimpico di Tokyo

 Il Comitato Olimpico Internazionale, noto anche come CIO, (Comité International Olympique), è un’organizzazione non governativa creata da Pierre de Coubertin nel 1894 per far rinascere i Giochi olimpici. Sempre a Tokyo nel 1940 non si svolsero le Olimpiadi a causa della Seconda guerra Mondiale. Fin dal 1931, Giappone e Cina erano impegnati in quella guerra che rimarrà nota come “guerra dei 14 anni”. Il Giappone aveva firmato nel 1940 il patto tripartito e nel 1941 il patto di non aggressione con l’Unione Sovietica.

th (2)    th (3)

Foto in alto: Giochi Olimpici a Tokyo 1964

Nel 1964 a TOKYO ritornano i Giochi Olimpici. La Germania si presentò sotto una stessa bandiera. La squadra tedesca che si rivelò fortissima conquistò dieci medaglie d’oro. Nel Manifesto ufficiale dei giochi olimpici di Tokyo sono raffigurati tutti gli atleti di tutte le razze di tutti i continenti. Così il Giappone attribuì molto importanza all’evento, per presentare al mondo il prestigio del paese. La stessa famiglia imperiale volle partecipare ai Giochi Olimpici. Evento che impegnò tutto il Giappone. Numerosi furono gli impianti sportivi costruiti. L’archistar Kenzo Tange, costruì gli stadi che tutt’ora esistono che lo portarono alla notorietà.

Stefania Monciardini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *